La Regione Lombardia approva una mozione contro il parcheggio

Pubblicato: luglio 25, 2012 in Uncategorized
Tag:,

Dopo la mozione contro il parcheggio di Sant’Ambrogio passata a maggioranza nel Consiglio comunale di Milano, ecco che anche il Consiglio della Regione Lombardia rinnova la sfiducia verso il parcheggio, a favore di una sistemazione più consona al decoro e al significato storico e culturale della piazza milanese. La mozione è passata all’unanimità. Il Comitato per la Salvaguardia di Piazza Sant’Ambrogio si rallegra per l’importante pronunciamento e si augura che possa servire a fermare lo scempio che avana inesorabile nela piazza. Ecco il testo della mozione approvata il 24 luglio:

MOZIONE URGENTE EX ART. 67 REG.

 Il Consiglio regionale della Lombardia,

CONDIVIDENDO

le ragioni che hanno determinato il Consiglio Comunale di Milano ad approvare nella seduta del 19 aprile 2012 – senza voti contrari – una Mozione con la quale :

1. dichiara l’interesse culturale al rispetto dei valori spirituali, storici, civili e religiosi, etnoantropologici e identitari intimamente connessi al sito del Cimitero paleocristiano ad Martyres su cui sorge la Basilica di S.Ambrogio;

2. invia tale dichiarazione alla Direzione regionale del MiBAC perchè assuma le conseguenti determinazioni per la salvaguardia anche materiale del sito ad Martyres in base all’Art.7 bis del D.Lgs n. 42/2004;

3. dichiara come adeguata e coerente con la natura storica e religiosa del sito – anche in vista delle celebrazioni per i 1700 anni dell’Editto di Milano – la sua valorizzazione come Giardino della Memoria dei Martiri cristiani, per la libertà religiosa e per tutte le vittime delle persecuzioni contro il diritto di ciascuno di esprimere le proprie convinzioni liberamente, secondo coscienza;

4. invita il Sindaco a negoziare con la Società concessionaria del parcheggio interrato, in accordo con il Presidente della Giunta regionale, una congrua offerta compensativa per la rinuncia al progetto;

DICHIARA

il notevole interesse culturale della Regione Lombardia al rispetto dei valori spirituali, storici, civili e religiosi, etnoantropologici e identitari intimamente connessi al sito del Cimitero paleocristiano ad Martyres, corrispondenti ai valori alla base del suo Statuto e della propria Legge regionale n.27 del 23 ottobre 2008, ispirata alla Convenzione dell’Unesco del 2003 per la Salvaguardia del patrimonio culturale immateriale, legge che all’Art. 1, c.2, recita : “Ai fini della presente legge, per patrimonio culturale immateriale regionale si intendono: a) le prassi, le rappresentazioni, le espressioni, le conoscenze, i saperi, e quanto ad esso connesso, che le comunità locali, i gruppi sociali o i singoli individui riconoscono in quanto parte del loro patrimonio culturale, della loro storia e della loro identità; b) la memoria di eventi storici significativi per la loro rilevanza spirituale, morale e civile di carattere universale, nonché per la loro rilevanza culturale identitaria per le comunità locali, e le tradizioni orali, i miti, le leggende ad essi connessi”;

IMPEGNA I PRESIDENTI DELLA GIUNTA E DELCONSIGLIO REGIONALE

a notificare tale dichiarazione alla Direzione regionale per i Beni e le Attività Culturali per l’applicazione dell’Art. 7 bis del D.Lgs n. 42/2004,introdotto dal D.lgs. n. 62 del 26 marzo 2008, per la tutela anche materiale del sito qualeespressione di identita’ culturale collettiva contemplatadalle Convenzioni UNESCO per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale e per la protezione e la promozione delle diversita’ culturali, adottate a Parigi, rispettivamente, il 3 novembre 2003 ed il 20 ottobre 2005″;

INVITA IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

a collaborare con il Sindaco e con il Presidente della Provincia di Milano per una soluzione equilibrata che favorisca la rinuncia del Concessionario al parcheggio interrato di S.Ambrogio senza oneri per i cittadini e senza strascichi giudiziari;

INVITA GLI ASSESSORI AL TURISMO E ALLA CULTURA

1. a partire dal recupero culturale del sito ad Martyres come “polo di significato spirituale” rappresentato come Giardino della Memoria dei Martiri cristiani, e recuperando alla stessa Basilica Martyrum anche il ruolo originario di “segnacolo” delle sepolture dei Martiri nel cimitero paleocristiano, ad ampliare il quadro delle iniziative della Regione Lombardia in atto per l’individuazione e la valorizzazione dei “luoghi dello spirito”, dei Sacri Monti e dei percorsi devozionali dei pellegrini, come il tratto lombardo della via Francigena, che oggi sono riconosciuti e tutelati dall’UNESCO come itinerari storici e culturali, Patrimonio dell’Umanità;

2. a predisporre – con il concorso di Università, Comuni, e Associazioni culturali depositarie di storie, miti e leggende locali, e raccordandosi ad analoghe esperienze in corso in Svizzera, Francia, Germania, Spagna, Portogallo – un piano per la ricerca e la valorizzazione dei sentieri storici percorsi da Santi e predicatori per evangelizzare le popolazioni nel territorio lombardo, molti dei quali, nei primi secoli dell’era cristiana, conclusero la loro esistenza terrena con il martirio.

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...